Ecco 2 azioni che puoi compiere da subito per limitare i danni prodotti dall’inquinamento sulla tua pelle.

 

Sai che la tua pelle invecchia più velocemente solo perché vivi in pianura padana?

L’aria che si respira nella pianura padana (e quindi anche qui da noi nelle province di Reggio Emilia e Parma) è una delle più inquinate al mondo.  

Questo a causa della sua particolare conformazione, della forte concentrazione di abitazioni, di traffico e industrie.

Puoi non pensarci, fare finta di nulla ma sai bene che è così.

Lo sperimenti tutti i giorni, soprattutto in autunno e in inverno, quando scendono le temperature, si accendono i riscaldamenti nelle abitazioni e la ventilazione diminuisce.

Quando poi l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) scrive a chiare lettere che l’aria della pianura padana è la più inquinata d’Italia e d’Europa, non puoi più chiudere gli occhi e ti rendi conto che la tua salute è veramente a rischio: i danni provocati dall’inquinamento sono molti e colpiscono soprattutto le zone del nostro corpo più a contatto con gli inquinanti e cioè polmoni e pelle.

Si può fare qualcosa? Si, ma prima di vedere cosa puoi fare per contenere i danni dell’inquinamento, cerchiamo di capire quali sono i principali inquinanti presenti nell’aria e come si comportano a contatto della pelle.

 

 

I nemici della tua bellezza si trovano nell'aria che respiri.

Tra i tanti inquinanti presenti nell’aria che possono creare danni alla tua pelle certamente uno dei principali è il monossido di carbonio, un gas prodotto dalla combustione dei carburanti per il riscaldamento domestico (carbone, olio, legno), per i mezzi di trasporto (benzina, diesel), per le lavorazioni industriali.

Il monossido di carbonio è il responsabile numero uno della così detta ipossia tissutale , cioè dello scarso apporto di ossigeno all’organismo e alla pelle. Ciò dipende dal fatto che il monossido di carbonio è in grado di legarsi alle cellule del nostro organismo ben 250 volte più dell’ossigeno (fonte: braincare.it).

Poco ossigeno nei tessuti significa: minor nutrimento, rallentamento di tutti i processi vitali e alterazioni cellulari.

La principale conseguenza per la nostra salute, derivante dalla mancanza di ossigeno, è la produzione dei radicali liberi, molecole molto aggressive in grado di danneggiare le cellule del nostro corpo e accelerare il processo ossidativo, cioè l’invecchiamento, di tutti i tessuti (non solo della pelle).

Ci sono altre sostanze, presenti nell’aria inquinata delle nostre città, oltre il monossido di carbonio, che hanno la capacità di provocare irritazioni, infiammazioni e sensibilizzazioni: l’ozono, il biossido di zolfo, le polveri sottili e i metalli pesanti (piombo, mercurio, cadmio etc.).

 

La pelle ti parla della tua salute.

Dato che la pelle è il primo e più evidente indicatore dello stato di salute del nostro corpo, una pelle pallida, grigia, atona, ispessita, poco vitale, con la presenza di dermatiti, acne e prurito è spesso il primo segnale  dell’azione di inquinanti e radicali liberi.

La dermatologa Corinna Rigoni, dichiara, infatti, che «Negli ultimi anni si è notato un aumento delle malattie della pelle legate all’inquinamento come dermatiti irritative, pruriti, pelle grigia e spenta» (fonte: D.Repubblica.it).

Se sei arrivata a leggere fino a questo punto ti sarà venuta un po’ di depressione e magari ti starai dicendo che contro l'inquinamento possiamo fare davvero molto poco…

La verità è che mentre non puoi fare molto per difendere i tuoi polmoni (a parte emigrare in luoghi più salubri) poiché non puoi evitare di respirare, puoi invece fare molto per limitare le conseguenze dell’inquinamento sulla pelle.

Quindi non preoccuparti, essere informati non è mai un male perché quando siamo informati, possiamo decidere in modo consapevole. Le soluzioni ci sono a condizione di volerle mettere in atto.

 

 

Che cosa fare per limitare i danni dell’inquinamento sulla pelle?

Non devi metterti la mascherina ma semplicemente attuare queste 2 azioni fin da subito:

 

1. Prenditi cura della tua pelle con un trattamento di pulizia specifico almeno una volta al mese

Il pericolo principale degli inquinanti presenti nell’aria non è tanto la loro presenza (certo, se non ci fossero, sarebbe meglio) quanto il fatto che restino a lungo a contatto con la pelle.

Infatti, queste sostanze, che sono dannose già in piccole quantità, lo diventano molto di più nel momento in cui si accumulano su una pelle che non è curata, idratata e pulita con costanza.

Come dichiara la dottoressa Alessandra Vasselli, Docente di Cosmetologia Applicata I all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma: «Per il benessere e la bellezza della pelle è indispensabile evitare l’accumulo di queste sostanze…L’azione detossinante è fondamentale soprattutto in condizioni di forte inquinamento ambientale e in città e dovrebbe cominciare con una corretta detersione e l’applicazione di un trattamento detox specifico in grado di purificare la pelle» (fonte: D.Repubblica.it) .

 

 

Un trattamento periodico, basato su una pulizia profonda della pelle e sull’applicazione di sostanze fortemente antiossidanti (nemiche cioè dei radicali liberi) come vitamina C e E, a elevata concentrazione, permettono di dare alla tua pelle quella sferzata di energia in grado di stimolare il rinnovo cellulare e di rivitalizzare i tessuti.

Quest’azione detossinante e rivitalizzante ha come effetto anche di rendere il tuo aspetto fin da subito più luminoso e sano, togliendo il grigio accumulato a causa di una insufficiente igiene quotidiana della pelle o per l’uso di prodotti non idonei.

Infatti, se a una scorretta igiene quotidiana, aggiungi magari l’uso di prodotti contenenti parabeni, siliconi e petrolati, o peggio, per la pulizia della tua pelle, usi saponi generici o troppo aggressivi, allora hai davvero creato le condizioni ideali per invecchiamento precoce, disidratazione, irritazione e ipersensibilità cutanee.  

Per esempio una pulizia a base di acido mandelico o mediante microdermoabrasione ed elettroporazione, potrebbero essere ideali per iniziare un percorso di miglioramento della pelle del tuo viso (se vuoi maggiori informazioni su questi trattamenti puoi chiamare lo 0522 865852 o scrivere a info@jasminebeautyclinic.it).

2. Pulisci e proteggi quotidianamente la tua pelle.

Puoi fare molto attraverso un trattamento di pulizia professionale (noi garantiamo un miglioramento del 18% del tono e dell’idratazione già dopo i primi tre trattamenti) ma con la tua collaborazione, i risultati possono essere sicuramente superiori. Una volta preparata la pelle del viso con un trattamento di pulizia profonda, è indispensabile che tu continui il lavoro di cura a casa tua.

Se hai già acquisito una tua routine quotidiana bene. Se invece non hai ancora questa sana abitudine, non ti preoccupare: i gesti e i prodotti da utilizzare sono molto pochi e hanno un’ottima resa.

Pensa che già se solo sostituissi il sapone o il tuo latte detergente generico con un latte detergente specifico per la tua pelle, potresti veramente modificare la pelle del tuo viso in poco tempo. Se al detergente aggiungi poi un tonico e una crema giorno protettiva, il risultato sarà veramente ottimo.

Nota bene: se applichi quotidianamente dei prodotti specifici, ma non stai ottenendo alcun miglioramento, può darsi che 1) il prodotto che usi non è della qualità che pensi (verifica l’INCI) o non è adatto alla tua pelle 2) la tua pelle non è stata preparata adeguatamente con una pulizia professionale e quindi è meno ricettiva.

Nell’igiene quotidiana del tuo viso quel che conta è soprattutto la costanza.

Alla fine si tratta solo di acquisire una nuova sana abitudine come quella di lavarsi i denti dopo mangiato o di farsi una doccia quando si è usciti dalla palestra. Se ti sembra strana o troppo impegnativa l’idea di prenderti cura quotidianamente dell’igiene del tuo viso, è perché nessuno te l’ha mai insegnato e nessuno ti ha mai fatto capire quanto sia importante anche prendersi cura di questa parte del corpo, soprattutto quando l'ambiente in cui vivi è così fortemente aggressivo nei confronti della tua cute.

 

 

Riassumendo

L'aria della pianura padana è estremamente carica di sostanze nocive per la nostra salute, in particolare di polmoni e pelle. Mentre per i polmoni possiamo fare poco, per la pelle possiamo agire su più fronti per proteggerla al meglio.

A parte i consigli di base dettati da uno stile di vita il più possibile salutare in termini di alimentazione e abitudini quotidiane, per difendere la pelle possiamo attuare le seguenti 2 azioni:

1) preparare la pelle con uno o una serie di trattamenti di pulizia profonda e specifica per la tua pelle

2) cominciare a utilizzare prodotti per la pulizia quotidiana del tuo viso, latte detergente più un tonico e una crema giorno protettiva.

Con queste due semplici azioni puoi fare veramente molto.

Se già lo fai ma non ottieni i risultati sperati, forse non stai utilizzando gli strumenti più idonei per te. Se invece ancora non lo fai, cosa stai aspettando?

Se desideri maggiori informazioni o hai piacere di visitare il nostro centro, chiama lo 0522 865852 o lascia un messaggio nell’area contatti.